lunedì 25 luglio 2016

Photoshop non ti conosco, obbrobrio non ti temo, Paint ti amo 25/31 luglio



Buongiorno e buon lunedì miei amati amanti della schifiltosità dell'italiaca editoria!
Questa, purtroppo, è l'ultima puntata di Photoshop non ti conosco, obbrobrio non ti temo, Paint ti amo prima che il blog si prenda una pausa estiva. 
Lo so, lo so, è una cosa triste ma ho calcolato tutto: vado in vacanza adesso che non esce nessun libro de merda, così posso invece recuperare tutti quelli che vi ho mostrato e leggerli in vacanza. Magari non proprio tutti tutti in 15 giorni eh, ma qualcuno sicuramente sì. Ne ho già iniziato uno e che dire? Bellissimo. Lei è stupida da subito, da pagina 2 tipo. Promette bene, davvero bene.
Per il resto, durante il mese di agosto – mese in cui non pubblicherò nulla per almeno una quindicina di giorni – cercherò di trasferirmi su Wordpress. 
Quindi, gente, cambierò url e però non date di matto: se non mi trovate su blogspot, non ho chiuso i battenti. 
Spero di riuscirci senza combinare macelli, ma chissà. Il motivo del trasferimento? Me so' stufata di avere tutto 'sto casino ai lati dei post, c'ho solo le cose essenziali e mi sembra comunque tutto confuso. 
Ma bando ai discorsi inutili, oggi siamo qui riuniti per segnalare l'unica uscita degna di nota che, tra le altre cose, non è manco un libro ma è un ebook. Esce sicuramente altra roba, ma non sono state ancora rese note le copertine. Sappiate, quindi, che non è colpa mia.

Maledette bellissime bugie. Pensavate non ci fosse possibilità di creare un titolo più brutto di Uno splendido disastro? Ebbene, sbagliavate di grosso. Maledette bellissime bugie. Senza manco 'na virgola tra maledette e bellissime. 
I due tizi in copertina, chiaramente, sono nel bel mezzo di qualche pratica erotica che non stiamo qui a discutere (anche perché il mento di lei mi distrae non poco dal resto dell'immagine), ma sono anche passati in una profumeria della periferia milanese a comprare una terra troppo scura per la loro carnagione, lei soprattutto.
Tesò, ascolta: non puoi metterti il blush color quercia, sembri Sandra Mondaini. O la mia insegnante d'inglese del liceo alla quale potevi tranquillamente accendere un fiammifero in faccia, per quanto ce l'aveva de cartone. E non è un complimento.
Ora, a parte il fatto che quel mento è stato ritoccato così tanto che me pare un culo... Ma manco la spalla siete riusciti a fà? Capisco il mento, più difficile da rendere, ma la spalla? Era necessario prenderne un'altra e appiccicarla male? Gente, poi non so neanche come faccia a non avere un crampo al collo tenendola alzata e così vicina alla faccia per tempo idefinito. Sarà che io c'ho problemi di potassio, che ve devo dì, ma davvero dopo un po' ti parte un crampo che resti bloccato con la spalla storta. 
Lui incommentabile, se ingrandite l'immagine della scheda vi accorgerete anche che ha qualcosa che non va accanto alle labbra: tipo un pezzo in più di faccia che me fa venì gli incubi al solo pensiero. Forse le bugie riguardano il passato di questo tizio, che ha dentro di sé anche il gemello malvagio che, ogni tanto, quando perde le staffe – il gemello malvagio, intendo – fa muovere la faccia al fratello come in Alien. Stanotte non dormo, ve lo dico. 
La scheda, purtroppo, non accenna a niente di orrorifico ma ci dice solo che lei ha bisogno di tanti soldi per salvare la sorella: di maledetti, sporchi soldi. E allora che fa? Entra in un club per gentiluomini, apre la porta e fa: "Raga, io sono vergine, un milione di dollari e ve la do". E il cretino di turno, che sarebbe il tale con un pezzo della faccia del gemello malvagio, dice "Sai che c'è? Me la pijio io visto che non la vuole nessuno. Un milione e te sdereno de brutto, beibi. Viè qua, sulle gambe de papà, che te faccio sentì io cos'è l'amore". E poi si innamorano. Colonna sonora: Dov'è l'amore, Cher. 


Per questo lunedì e per il mese di luglio è tutto. Con Photoshop non ti conosco, obbrobrio non ti temo, Paint ti amo se ribeccamo non so quando, a fine agosto probabilmente. Un abbraccione, e tanti libri brutti!



6 commenti:

  1. Questa rubrica mi mancherà immensamente! Aspetto il suo ritorno con ansia ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vanessa, torneremo presto alla conquista dei libri de merda e dell'editoria italica! :D

      Elimina
  2. fantastico beibi. Buone vacanze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federì, sto leggendo una sòla coi fiocchi. Scriverò la recensione in vacanza, per forza, merita tantissmo. Tornerò, più agguerrita. Daje cazzo, daje beibi.

      Elimina
  3. Minchia, dovevo pensarci prima a vendere la mia verginità. So' stata proprio scema. Come sempre questa rubrica è una delle cose più belle di tutta la blogosfera e mi mancherà da morire. Buone vacanze! (La prossima volta mi aspetto almeno ventisette nuove copertine, per recuperare il periodo di astinenza.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggo adesso questo commento, dopo un'assenza dalla blogosfera di praticamente un mese. È sempre bene, cara, pensare come dar via la propria verginità perché poi non puoi tornare indietro! Nella prossima vita ricordalo eh, mi raccomando.
      Grazie per i complimenti, sempre graditi <3

      Elimina